Gnocchi di Seppia di Pino Cuttaia

Gnocchi di Seppia su Vellutata di Sedano Rapa alla Curcuma, Funghi Chiodini, Corallo alla Paprika

Ebbene si, gli gnocchi che vedete nel piatto in realtà non sono gnocchi, non sono formati da patate e farina, ma da un unico ingrediente: la seppia. Un’idea davvero semplice da realizzare, che deriva da un’intuizione geniale dello chef Pino Cuttaia. Un modo ingegnoso di far mangiare il pesce anche a chi non ne vuole proprio sapere di mangiarlo, come ad esempio i bambini. Un piatto dal sapore raffinato e sorprendente. Mi sono imbattuto per la prima volta in questa incredibile trasformazione della seppia in una ricetta della pagina Instagram Cotto al Dente, che ho provato a fare mia tramite una piccola rivisitazione. La crema di patate ed il tartufo presenti nella ricetta originale, sono stati infatti sostituiti da una vellutata di sedano rapa alla curcuma e da del corallo croccante alla paprika. Penso che provare a riprodurre dei piatti stellati nella propria cucina di casa, oltre ad essere divertente e a rappresentare sempre una nuova sfida, sia un’ottima scuola per conoscere nuove tecniche, soprattutto se si cerca di portare una propria interpretazione. E voi, avete mai provato a replicare un piatto stellato?

Ingredienti:

  • 1 seppia fresca, grande e ben pulita
  • 1 sedano rapa
  • 300 gr funghi chiodini
  • 1/2 cucchiaino curcuma
  • 1/2 cucchiaino paprika
  • pellicola

Procedimento:

Prepara la vellutata di sedano rapa. Sbuccia il sedano rapa e taglialo il più finemente possibile. Si cuocerà prima. In una padella capiente fai soffriggere olio, sale, un pò di cipolla a piacere. Metti il sedano rapa nella pentola e fallo rosolare per 5-6 minuti. Aggiungi la Curcuma. Quando vedi che inizia ad arrostirsi, copri tutto con acqua e fai cuocere per circa 45 minuti. Utilizza un brodo al posto dell’acqua se hai a disposizione del brodo casalingo. Dovrebbe pian piano formarsi una zuppa abbastanza densa, a questo punto è ora di frullare. Metti tutto il preparato in un contenitore e frulla con il mixer. Dovresti ottenere una vellutata con la consistenza di una purea.

Per preparare il corallo, clicca qui: come fare il corallo alimentare

Cuoci i chiodini. Inizialmente, falli bollire per 10 minuti per eliminare i residui di tossine velenose contenute al loro interno. Una volta effettuata questa procedura, scolali e ripassali in padella per altri 10 minuti. Puoi scegliere se condirli semplicemente con olio, sale e pepe, oppure se utilizzare un pò di aglio (a spicchi o tritato) per insaporirli ancora di più. Come sai, preferisco una cucina più leggera e a mio avviso il gusto dei funghi è già buono e forte di suo.

Prepara gli gnocchi di seppia. Taglia la seppia a piccoli pezzi ed inseriscili in un frullatore. Frulla il tutto fino a quando non si creerà un impasto omogeneo. Su una boule grande, stendi la pellicola creando una superficie sospesa. Metti l’impasto in una sac a poche. Dai il taglio in base alla grandezza che preferisci. Con le forbici, taglia gli gnocchi ed appoggiali sulla pellicola. Scalda una pentola con olio, sale e pepe, e cuoci gli gnocchi per 6-7 minuti fino a quando non prenderanno un colore dorato.

Impiattamento:

  • Con un cucchiaio, metti al centro del piatto la vellutata di sedano rapa alla curcuma.
  • Inserisci 4-5 gnocchi sulla vellutata.
  • Inserisci i chiodini a piacere.
  • Sbriciola un pò di corallo alla paprika, e fallo cadere casualmente sul piatto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: